Un ruolo fondamentale

La nostra scuola paritaria svolge l’insostituibile funzione pubblica assegnatale dalla Repubblica Italiana per la formazione di ogni persona e per la crescita civile e sociale del Paese.

Apprendere i primi bisogni

Essa promuove quindi sviluppo armonico e progressivo della persona e opera con la consapevolezza che il bambino è posto al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali e religiosi.

Inoltre riconoscendo il primato della responsabilità educativa alla famiglia, opera e agisce in costante dialogo e compartecipazione con essa, facendosi attenta allo stesso tempo al contesto sociale in cui è inserita e ai bisogni emergenti dal territorio.

Loose parts

La nostra Scuola dell’Infanzia è caratterizzata dall’utilizzo di materiale naturale e povero (“loose parts”). Lo spazio e la tipologia di attività proposta è quello di mettere a disposizione dei bambini diversi oggetti e di lasciarli esplorare spontaneamente. Usare materiale di origine naturale, o di riciclo, che si connota come altamente destrutturato, permette al bambino di trovarsi di fronte degli oggetti che siano “vicini” a ciò che avviene in lui, in modo differente e individuale e che permettano l’espressione e la possibilità di un’esperienza di crescita, di bellezza e stupore

Questa metodologia è possibile da un attento e costante lavoro di osservazione dei bambini, partendo da questo sguardo è possibile accompagnare il bambino nella crescita senza forzare i processi di apprendimento, ma cogliendo e rispondendo ai bisogni “evolutivi” dei bambini e delle bambine in modo globale.

Questi materiali naturali, definibili “intelligenti” (M. Guerra, 2017), possono contribuire allo sviluppo di una mente intraprendente, concentrata, capace di trovare soluzioni e rispondere ai problemi

Quando i bambini sono incoraggiati a usare materiali non strutturati e a mettere in pratica le proprie idee, sono portati ad apprendere e non solo a fare domande, ma anche a scoprire loro stessi le proprie risposte, creando nuove connessioni.

Sei interessato a iscrivere tuo/a figlio/a?